mercoledì 30 aprile 2008

Torre Eiffel


La Torre Eiffel di Parigi è stata costruita in meno di due anni, dal 1887 al 1889; avrebbe dovuto servire da entrata alla Esposizione Universale del 1889, una Fiera Mondiale organizzata per celebrare il centenario della Rivoluzione Francese, con l'idea di rimuoverla una volta terminata l'esposizione .
Inizialmente era alta 312,27 metri, l'altezza attuale è di 324 metri (compresa la moderna antenna televisiva). La base è formata da quattro pilastri arcuati, i quali si uniscono a sostegno della struttura, che va assottigliandosi verso l'alto ed è interrotta da tre piattaforme, ognuna delle quali ospita un belvedere. La Torre Eiffel è munita di scale e ascensori; al primo piano si trova un ristorante, e alla sommità, da dove si ha un'ampia veduta di Parigi, sono collocate una stazione meteorologica, una stazione radio e un ripetitore televisivo; due ascensori trasparenti salgono sino al secondo piano dove si trovano molti negozi di souvenirs; per chi volesse salire fino in cima a piedi ci sono 1665 scalini.
Fu uno dei primi esempi di costruzioni in ferro battuto realizzate su grandi dimensioni, per costruirla ci vollero 7.300 tonnellate di ferro, trecento metalmeccanici hanno assemblato i 18.038 pezzi di ferro forgiato, utilizzando mezzo milione di bulloni, pesa 10.000 tonnellate.
A seconda della temperatura ambientale l'altezza della Torre Eiffel può variare di diversi centimetri a causa della dilatazione del metallo ( sino a 15 cm più alta durante le calure estive).Nelle giornate ventose sulla cima della torre si possono verificare oscillazioni sino a 12 cm.
La Torre Eiffel è considerata uno degli esempi di arte architettonica più straordinari nel mondo.



Testo tratto dal sito: www.torreeiffel.org Foto da immagini di Google

martedì 29 aprile 2008


Buona Notte

a tutti !



cioè BUONA NOTTE a tutti!



(scritto in Webdings)

domenica 27 aprile 2008

TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO "CITTA' DI GRADISCA"

Finalissima 1° maggio
Atletico Mineiro - SK Austria Kaernten
1 - 0


Per gli appassionati di calcio


a Gradisca d'Isonzo dal 24 aprile al 1° maggio si svolge il 23° Torneo Nereo Rocco; le squadre che partecipano, tutte del settore giovanile, sono delle seguenti nazioni:



  • Australia

  • Austria

  • Brasile

  • Colombia

  • Germania

  • Italia

  • Messico

  • Russia

  • USA


Le partite si giocano su diversi campi della regione.

Il 1° maggio a Gradisca d'Isonzo si terrà la finale.

venerdì 25 aprile 2008

25 Aprile


Il 25 Aprile in Italia è festa nazionale in commemorazione della liberazione dal regime fascista (25 aprile 1945)


25 APRILE
« Tu non sai le colline
dove si è sparso il sangue.
Tutti quanti fuggimmo
tutti quanti gettammo
l'arma e il nome. »

(Cesare Pavese, da La terra e la morte 9 novembre 1945


Tratto da Wikipedia


L’immagine pubblicata è quella del manifesto risultato vincitore nel concorso indetto dall'Istituto Storico della Resistenza di Cesena per la celebrazione del 25 Aprile di qualche anno fa ed è stato realizzato da un’alunna dell’Istituto Professionale di Stato “I.Versani” di Cesena.


www.delfo.forlì-cesena.it\irisversani

martedì 22 aprile 2008

CASE PARTICOLARI

TRULLI

NURAGHI


I NURAGHI
Sono delle case-fortezza tipiche dell’antica Sardegna, qui viveva probabilmente il capo-tribù e intorno sorgeva il villaggio pastorale.
Si presentano come grandi torri troncoconiche costruite in pietra a secco; le più semplici hanno un’unica camera circolare coperta da una specie di cupola a cui si accede attraverso un corridoio, altre sono costruite a due o tre piani, le varie camere sono collegate fra loro da gallerie oppure tramite altri corpi aggiunti alla torre iniziale.
Sul territorio sardo oggi ne sono rimasti circa 7000.
I TRULLI
Sono abitazioni tipiche della Puglia e ad Alberobello costituiscono tutto il centro storico.
Sono abitazioni contadine a forma circolare con il tetto a cono: le pareti ed il tetto sono di pietre raccolte dissodando i campi e sono unite fra loro “a secco”, cioè senza cemento.





Tratto dal libro di storia e geografia per la classe V elementare “Atlantide”- Immedia Editrice

martedì 15 aprile 2008

LA ZANZARA TIGRE


E’ una zanzara di origine asiatica arrivata in Italia negli anni ’90, attraverso il commercio di pneumatici. Attualmente è diffusa in 58 Comuni del Friuli Venezia Giulia.
Ha dimensioni comprese generalmente tra i 4 e 10 mm. è di color nero, con una caratteristica banda bianca che attraversa longitudinalmente la faccia dorsale del torace. Le zampe presentano numerose bande bianche disposte ad anello. Il netto contrasto tra i due colori la rende particolarmente riconoscibile.
Nel nostro Paese le zanzare adulte iniziano a comparire nel mese di aprile e permangono fino al mese di ottobre, poi muoiono. In autunno la zanzara tigre deposita le uova in grado di superare la stagione invernale resistendo a temperature spesso inferiori ai –5°C. I luoghi dove depone le uova e dove le larve si sviluppano sono costituiti da qualsiasi tipo di manufatto nel quale è presente acqua: tombini e griglie di raccolta delle acque, copertoni di veicoli stradali, bottiglie, barattoli, cavità di alberi, annaffiatoi, secchi, bacinelle, sottovasi delle piante, bidoni, vasche, ecc. Le uova vengono deposte in ambiente umido, di solito subito sopra il livello dell’acqua, facendole aderire alla parte del contenitore. Appena sommerse dall’acqua e in condizioni climatiche favorevoli, le uova si schiudono dando origine alle larve che hanno vita acquatica..
Le femmine pungono l’uomo e gli animali per prelevarne il sangue necessario per la maturazione delle uova. Sono molto aggressive e pungono generalmente di giorno. La puntura causa la comparsa di ponfi pruriginosi. Numerose punture contemporanee possono dare origine, in persone particolarmente sensibili, a reazioni allergiche localizzate.
Nei Paesi di origine la zanzara tigre è vettore di arbovirus. In Italia questi agenti patogeni non sono normalmente presenti e quindi il rischio di trasmissione è solo teorico, i rischi sanitari conseguenti alle punture della zanzara tigre sono analoghi a quelli delle altre zanzare presenti in Italia.


lunedì 14 aprile 2008

ATTRAZIONI DELLA RIVIERA ROMAGNOLA


Al Delfinario di Rimini il 28 luglio 2007 mamma Alfa ha dato alla luce LAPO, un cucciolo maschio di delfino lungo 80 cm e di circa12 kg di peso. Mamma Alfa è un esemplare femmina proveniente dal Golfo del Messico, ha 28 anni, il papà Speedy è un esemplare italiano di oltre 30 anni. A circa sei ore dalla nascita, il piccolo LAPO ha seguito la mamma imparando da lei a scoprire l’ambiente che lo circonda e ad interagire con i suoi fratelli maggiori. Infatti la comunità del Delfinario di Rimini è una vera e propria famiglia formata da papà Speedy, mamma Alfa e i loro 4 figli: Sole 14 anni, Luna 12 anni, Rocco 3 anni e mezzo e il piccolo LAPO.
Tratto da http://www.delfinariorimini.it/
_______________________________________________________________________________
L’ Italia in miniatura è un parco di divertimento situato a Rimini, nella frazione di Viserba, ideato da Ivo Rambaldi dopo aver visitato analoghi parchi nel resto d'Europa. Si possono ammirare 273 riproduzioni in scala ridotta, prevalentemente da 1:25 a 1:50, dei monumenti più famosi d'Italia e d'Europa.





















Mirabilandia è un parco di divertimenti situato a Savio (frazione diRavenna). Il parco dà nome anche alla zona stessa ("Loc. Mirabilandia") riconosciuta legalmente dal Comune di Ravenna. La superficie complessiva dell'area è di 750.000 m², di cui 300.000 occupati dal parco tematico-meccanico, 100.000 dal parco acquatico e i restanti da parcheggi o aree di espansione. Per estensione superficiale è il più grande parco divertimenti italiano.




Tratto da Wikipedia

domenica 13 aprile 2008

LE CINQUE TERRE

VERNAZZA
MANAROLA

E’ un frastagliato tratto di costa della riviera ligure di levante situato nel territorio della Provincia della Spezia, nel quale si trovano cinque borghi o, come si diceva anticamente, cinque terre: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore e costituiscono una delle principali attrattive turistiche della Liguria. Le Cinque Terre hanno tra le loro caratteristiche principali la particolarità del territorio su cui sorgono.
Nel
1997, su istanza della provincia della Spezia, le Cinque Terre, insieme a Portovenere ed alle isole Palmaria, Tino e Tinetto, sono state inserite tra i Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.
Nel
1998 il Ministero dell'Ambiente istituisce l'Area naturale marina protetta Cinque Terre per la protezione ambientale, la tutela e la valorizzazione delle risorse biologiche.
Nel
1999 è stato istituito il Parco Nazionale delle Cinque Terre per la conservazione degli equilibri ecologici, la tutela del paesaggio, la salvaguardia dei valori antropologici del luogo.





Tratto da Wikipedia

venerdì 11 aprile 2008

LE TORRI DI GARISENDA E DEGLI ASINELLI


Le torri di Garisenda e degli Asinelli rappresentano il simbolo di Bologna, esse furono erette nel XII secolo da due nobili famiglie ghibelline: gli Asinelli e i Garisendi. Queste due torri 'gemelle' sono collocate nel punto di ingresso in città dell'antica via Emilia.
Realizzate in muratura come poche altre costruzioni svolgevano importanti funzioni militari. Alla fine del XII secolo se ne contavano in città un centinaio di cui solo una ventina, sopravvissute ad incendi, guerre e fulmini, sono oggi ancora visibili.
La torre degli Asinelli, pendente verso ovest di 2,23 m, è la più alta (97,6 m) e spicca su tutti gli altri edifici cittadini. Una scala di 498 gradini conduce fino in cima; dall'alto si gode una splendida vista sulla città.
La Torre Garisenda si differenzia per la minore altezza (48,16 metri) e il forte strapiombo (3,22 m) dovuto ad un precoce e maggiore cedimento del terreno e delle fondamenta, misurava in origine 60 m, ma fu abbassata nel Trecento per timore di un crollo..



Tratto dal sito arredamenti-polli.com/bologna/torre-garisenda

giovedì 10 aprile 2008

PERCHE' LA GARA DI CORSA DI 42 KM SI CHIAMA MARATONA


Si chiama così per ricordare l’impresa del soldato ateniese Filippide nel 490 a.C.
Filippide era un araldo, un corriere che percorreva di corsa lunghissime distanze in un solo giorno per portare una notizia.
Durante le guerre persiane percorse di corsa i 42 km da Maratona ad Atene per annunciare la vittoria dell’alleanza delle città attiche sui Persiani ed avvisare gli Ateniesi che erano salvi. Subito dopo, si racconta, morì per la fatica.
In sua memoria questa gara chiude i giochi, l'ultimo giorno delle Olimpiadi
.



Tratto dal libro di storia e geografia per la classe V elementare "Atlantide"-Immedia Editrice

LA LANTERNA DI GENOVA




Costruita nel 1128 in cima a Capo di Faro la Lanterna nacque con una duplice funzione: faro di segnalazione e fortificazione difensiva.
Monumento simbolo della città, oggi è semplicemente la "Lanterna"; è alta 76 metri, è costituita da una torre su due ordini di sezione quadrata, costruita in pietra naturale delle cave di Carignano, con terrazza aggettante alla sommità sia del primo che del secondo ordine.



CURIOSITA’:






  • A proposito dei fulmini che hanno colpito la torre i danni più gravi sono che nel 1481 un fulmine colpì la torre uccidendo uno dei guardiani, nel 1602 un fulmine demolì la parte merlata della torre superiore




  • Un tempo la Lanterna non era sola, ma aveva una "sorella minore".




  • La parte più delicata e importante della Lanterna erano i vetri, fissati col piombo, la cui superficie veniva pulita sino alla lucentezza col bianco d'uovo.




Testo tratto da vari opuscoli

domenica 6 aprile 2008

LA REGGIA DI CASERTA


E’ il più grandioso palazzo italiano: fu costruita tra il 1750 e il 1770 per Carlo VII di Borbone, re di Napoli.
L’edificio è largo quasi 250 metri, ha 1200 stanze, quasi 2000 finestre e 34 scale!
Anche il parco è grandioso con praterie, boschi, viali, fontane e cascate.


Tratto dal libro di storia e geografia per la classe V elementare "Atlantide" - Immedia Editrice

L'UNIONE EUROPEA


Il prossimo 9 maggio è il giorno della festa dell’Unione Europea (UE)


La bandiera dell’UE ha un fondo blu e 12 stelle dorate: la corona rappresenta la solidarietà e l’armonia e il numero 12 è stato scelto come numero simbolo di perfezione e completezza (12 sono i mesi dell’anno, 12 sono le costellazioni, 12 sono le ore dell’orologio….)


L’inno dell’UE è l’Inno alla gioia di Beethoven.


Il primo gennaio del 2007 è stato un giorno importante per la storia europea, l’ingresso della Bulgaria e della Romania nell’Ue completa la quinta fase di un allargamento che ha pacificamente riunito l’Europa dell’est e l’Europa dell’ovest.



Tratto dal libro di storia e geografia per la classe V elementare “Atlantide”- Immedia Editrice e da www.carrefoursicilia.it

sabato 5 aprile 2008

L'ORA LEGALE IN ITALIA


Sabato 29 marzo è scattata l’ora legale che resterà in vigore fino alla notte del 26 ottobre prossimo. L’ora legale è stata adottata in Italia dal 1916 al 1920, poi dal 1940 al 1948, per essere definitivamente reintrodotta nel 1966.
L’ora legale è stata introdotta con l'obiettivo di recuperare un'ora di luce in più a fine giornata: sul fronte elettrico si prevede risparmi per 84 milioni di euro.Con l'ora legale, dal 2004 al 2007, l'Italia ha risparmiato, complessivamente, oltre 2,5 miliardi di kilowattora corrispondenti a circa 300 milioni di euro di minor costo
.

giovedì 3 aprile 2008

I RECORD DEGLI ANIMALI


L’animale più lento è la chiocciola: 50 metri all’ora
i più veloci sono la rondine: 170 chilometri l’ora in volo orizzontale e il falco pellegrino: 350 chilometri l’ora in picchiata!
L’animale più alto è la giraffa: può superare i 6 metri, l’uccello più alto è lo struzzo: può arrivare a 2,70 metri.
L’animale più pesante è la balena blu: può arrivare a 180 tonnellate di peso.
Il pesce più grande è il pescecane: può arrivare a 18 metri di lunghezza.
L’uccello che vive più a lungo è il cacatua: può arrivare a 80 anni, mentre l’efemera vive solo un giorno.
L’uccello più piccolo è l’uccello mosca: è lungo 6 centimetri.


Tratto dal libro “Il grande mondo della natura” LA SORGENTE

Fiocco rosa allo zoo di Lignano


video


Se volete suggerire un nome per la piccola segnalatelo sul sito http://www.parcozoopuntaverde.it/


mercoledì 2 aprile 2008

CHE COSA SI PUO' FARE CON IL LEGNO?


Con il pioppo → i fiammiferi
Con l’ontano → gli zoccoli
Con il faggio → le botti
Con l’agrifoglio → i pezzi degli scacchi
Con l’olmo → le ruote dei carri
Con il ciliegio selvatico → gli strumenti musicali a corda
Con il larice → gli alberi delle navi
Con l’abete rosso → i pali del telegrafo
Con il ciliegio → le pipe
Tratto dal libro "Il grande mondo della natura" LA SORGENTE

CHE FORMA HA LA TERRA?



Di solito si dice che la Terra ha forma sferica: questo non è esattamente vero. Il nostro pianeta presenta parecchie rientranze e sporgenze ed è rigonfio nella zona dell’Equatore: questo rigonfiamento è dovuto alla forza centrifuga derivante dalla rotazione del globo terrestre su se stesso e la sua circonferenza non è perfetta, il suo diametro maggiore supera di 159 m. quello minore.
Inoltre il Polo Sud è leggermente “rientrante”: esso è di 45 m. più vicino al centro della Terra di quanto lo sia il Polo Nord.

Tratto dall’Enciclopedia delle domande e delle risposte – A. Mondadori Editore

martedì 1 aprile 2008

Gli uccelli del paradiso



Sono tra i più colorati e splendenti volatili del mondo e ne esistono 43 specie. Il loro antenato fu probabilmente un uccello simile al corvo, dal colore pallido, che si spostò dall’Asia alla Nuova Guinea. I bellissimi colori e le lunghe piume del maschio servono per attirare la femmina. Una volta le loro piume erano molto ricercate per ornamento dei cappelli.


Tratto dall'Enciclopedia delle domande e delle risposte - A. Mondadori Editore