venerdì 25 dicembre 2009

Areagratis host

Grazie a www.fantasiando.net/

sabato 19 dicembre 2009

SABATO 19 DICEMBRE 2009 ..... LA NEVE !!!!


Questa mattina ci siamo alzati e ... sorpresa! LA NEVE

giovedì 17 dicembre 2009

Nasce l'olio della Bisiacaria

RONCHI – A Ronchi dei Legionari nasce l’olio della bisiacaria. Il territorio comunale non da adesso era considerato luogo privilegiato per la produzione di numerosi tipi di piante. Un particolare spazio è stato sempre occupato dalla vite, ma anche l'ulivo non era assente al punto che il Carso vantava fin dall'epoca romana una presenza consolidata e significativa. Gli stemmi dei comuni, come ad esempio quello di Ronchi dei Legionari, riportano la presenza delle piante come elemento inconfondibile. Anche nei vivai gli ulivi fanno bella mostra di sé, con un chiaro invito alla loro concreta utilizzazione. L'ulivo produce anche le olive, frutto dal quale si trae l'olio. Operazione possìbile soprattutto nelle piantagioni, più difficile individualmente: ma se un gruppo di cittadini si mette a disposizione per raccoglierle e procedere alla loro macerazione, allora è possibile ricavare una quantità significativa di olio. E di olio di qualità. E' quello che è successo nel mese scorso a Ronchi dei Legionari dove raccolte le olive nei cortili e nei parchi delle case, grazie alla scuola per l'agricoltura di Cividale, è stato possibile produrre una certa quantità di olio che, debitamente imbottigliato in recipienti ridotti, sarà messo a disposizione domani in occasione del mercatino di “Aspettando Natale”. La piccola confezione ha già la sua etichetta in bisiaco , opera di Amerigo Visintini, che caratterizza il prodotto e soprattutto l'iniziativa. Il prodotto è risultato di ottima fattura secondo i criteri del settore e l'esame degli esperti. Al di là del risultato resta il valore dell'iniziativa di un gruppo di volontari che, già adesso, danno l'appuntamento a tutti i proprietari di piante di ulivo il prossimo anno, per una operazione raccolta che potrà rilanciare l'olio della bisiacaria ma anche cementare l'amicizia tra le persone e vivificare una nuova iniziativa benefica. Insieme, un gesto di amicizia e di solidarietà.

tratto dal sito "www.sottolarocca.com"

mercoledì 9 dicembre 2009

IL MAGO DI NATALE di Gianni Rodari


S'io fossi il mago di Natale

farei spuntare un albero di Natale
in ogni casa, in ogni appartamento
dalle piastrelle del pavimento,
ma non l'alberello finto,
di plastica, dipinto
che vendono adesso all'Upim:
un vero abete, un pino di montagna,
con un po' di vento vero
impigliato tra i rami,
che mandi profumo di resina
in tutte le camere,
e sui rami i magici frutti:
regali per tutti.

Poi con la mia bacchetta me ne andrei
a fare magie
per tutte le vie.

In via Nazionale
farei crescere un albero di Natale
carico di bambole
d'ogni qualità,
che chiudono gli occhi
e chiamano papà,
camminano da sole,
ballano il rock an'roll
e fanno le capriole.
Chi le vuole, le prende:
gratis, s'intende.

In piazza San Cosimato
faccio crescere l'albero
del cioccolato;
in via del Tritone
l'albero del panettone;
in viale Buozzi
l'albero dei maritozzi,
e in largo di Santa Susanna
quello dei maritozzi con la panna.

Continuiamo la passeggiata?
La magia è appena cominciata:
dobbiamo scegliere il posto
all'albero dei trenini:
va bene piazza Mazzini?
Quello degli aeroplani
lo faccio in via dei Campani.
Ogni strada avrà un albero speciale
e il giorno di Natale
i bimbi faranno
il giro di Roma
a prendersi quel che vorranno.
Per ogni giocattolo
colto dal suo ramo
ne spunterà un altro
dello stesso modello
o anche più bello.
Per i grandi invece ci sarà
magari in via Condotti
l'albero delle scarpe e dei cappotti.

Tutto questo farei se fossi un mago.

Però non lo sono
che posso fare?

Non ho che auguri da regalare:
di auguri ne ho tanti,
scegliete quelli che volete,
prendeteli tutti quanti.

Tanti Auguri a tutti
Davide

martedì 17 novembre 2009

ULISSE e TRIESTE di Umberto Saba

A scuola abbiamo parlato di Umberto Saba e abbiamo studiato la poesia "Ulisse". Umberto Saba, è stato un poeta e scrittore italiano. Nacque il 9 marzo 1883 a Trieste, da madre ebrea e padre di nobile famiglia veneziana. Visse una malinconica infanzia, velata dalla mancanza del padre.
Morì a Gorizia, dove era ricoverato in una clinica, il 25 agosto 1957, mentre stava lavorando alla stesura di Ernesto, rimasto incompiuto e pubblicato postumo.
Trieste è tra i temi in assoluto più cari a Saba. Il poeta ama Trieste quasi al di là del fatto che sia la sua città: è il luogo fresco che brulica di vita intensa, il luogo aperto sul porto, sul mare che in continuazione ne rinnova il sangue in una sorta di perpetua giovinezza.

ULISSE
“Nella mia giovinezza ho navigato
lungo le coste dalmate. Isolotti
a fior d’onda emergevano, ove raro
un uccello sostava intento a prede,
coperti d’alghe, scivolosi, al sole
belli come smeraldi. Quando l’alta
marea e la notte li illuminava, vele
sottovento sbandavano più al largo,
per sfuggirne l’insidia. Oggi il mio regno
è quella terra di nessuno. Il porto
accende ad altri i suoi lumi, me al largo
sospinge ancora il non domato spirito,
e della vita il doloroso amore.”


TRIESTE
“Ho attraversato tutta la città.
Poi ho salita un'erta,
popolosa in principio, in là deserta,
chiusa da un muricciolo:
un cantuccio in cui solo
siedo; e mi pare che dove esso termina
termini la città.
Trieste ha una scontrosa
grazia. Se piace,
è come un ragazzaccio aspro e vorace,
con gli occhi azzurri e mani troppo grandi
per regalare un fiore;
come un amore
con gelosia.
Da quest'erta ogni chiesa, ogni sua via
scopro, se mena all'ingombrata spiaggia,
o alla collina cui, sulla sassosa
cima, una casa, l'ultima, s'aggrappa.
Intorno
circola ad ogni cosa
un'aria strana, un'aria tormentosa,
l'aria natia.
La mia città che in ogni parte è viva,
ha il cantuccio a me fatto, alla mia vita
pensosa e schiva."






La statua di Umberto Saba a Trieste. Dicembre 2007

mercoledì 4 novembre 2009

4 NOVEMBRE FESTA DELL'UNITA' D'ITALIA E GIORNATA DELLE FORZE ARMATE

Il 4 novembre 1918 finiva la Prima Guerra Mondiale, è un giorno importante per la storia d’Italia: si celebra in questa data l’armistizio che nel 1918 pose fine alle ostilità tra l’Italia e l’Austria - Ungheria, concluse sul campo con la vittoriosa offensiva di Vittorio Veneto, frutto della dedizione, del sacrificio e dell’unità del popolo italiano. Una vittoria che costò la vita a 689.000 italiani mentre 1.050.000 furono i mutilati e i feriti.



A Redipuglia, frazione del Comune dove io abito, si trova il più grande Sacrario Militare italiano realizzato nel 1938 ed uno dei più grandi al mondo. È situato sulle pendici del Monte Sei Busi, teatro di aspri combattimenti nella Grande Guerra, qui vi riposano le salme di 100.000 caduti della Grande Guerra disposte come in uno schieramento militare. Alla base la tomba del Duca d’Aosta, Comandante della III Armata, ai suoi lati i generali. Seguono lungo ventidue gradoni le salme dei 39.857 caduti identificati e nell’ultimo gradone, le salme dei 60.330 caduti non identificati.

I pompieri riportano in mare una balena avvistata davanti alla Diga a Trieste

Questa mattina alle ore 12.15 circa, i Vigili del Fuoco del Distaccamento del Porto Vecchio di Trieste hanno avvistato una balena di circa 12 metri tra la Diga Vecchia e il Distaccamento Nautico VV.F. del Porto Vecchio.
Assieme ad una motobarca del Nucleo Sommozzatori, uscita in mare con a bordo 5 specialisti e assieme ad una motovedetta della Capitaneria di Porto ha indirizzato il cetaceo prima verso Piazza Unità d’Italia e poi verso il mare aperto, a loro si sono aggiunte anche una motovedetta della Polizia di Stato e un battello pneumatico della Riserva Marina di Miramare.
L’intervento si è concluso verso le ore 13.30 dopo che la balena aveva preso il largo

letto sul sito Bora.La

sabato 10 ottobre 2009

LA BARCOLANA


Domani, domenica 11 ottobre 2009, nelle acque del Golfo di Trieste prenderà il via l'edizione 2009 della Barcolana; come accade da 41 anni ogni seconda domenica di ottobre, Trieste è protagonista di uno degli eventi più spettacolari e divertenti per gli amanti del mare e della vela.
Alla Barcolana possono partecipare tutti, velisti professionisti e semplici amanti del mare che hanno la passione per la vela, chiunque ne abbia voglia può iscriversi. Negli ultimi anni si è spesso raggiunta la quota di duemila imbarcazioni in acqua, non esiste un numero massimo di partecipanti contemporaneamente, una vera e propria festa del mare e Trieste ne è protagonista.

venerdì 21 agosto 2009

Bolt: oro e record mondiale nei 100, oro e record mondiale nei 200

Lo sprinter giamaicano vince nei 200 m con 19"19, tempo che ritocca di 11 centesimi il suo limite come aveva fatto nei 100. Straordinaria doppietta-primato come a Pechino: oro e record mondiale nei 100, oro e record mondiale nei 200 (alle Olimpiadi corse in 19''30).



Tratto da www.corriere.it
BERLINO - L'uomo più veloce della storia corre da solo, nella leggenda. Stabilisce limiti per poi infrangerli. Batte l'unico avversario in grado di tenergli testa: se stesso. Usain Bolt scrive un altro capitolo della sua carriera già mitica. Lo scenario è la pista di Berlino, la gara è la finale dei 200 metri. L'oro è appeso al collo del giamaicano già prima della partenza: gli avversari non esistono. Ma ci si aspetta un'altra impresa, dopo lo strepitoso record nei 100 metri (9"58). Prima dello sparo Bolt offre il suo show, come da copione. Ma dai primi passi dopo lo scatto dai blocchi si capisce che potrebbe essere un'altra serata indimenticabile. Gli altri scivolano indietro già ai sessanta metri, Bolt spinge sulle lunghe leve, fende l'aria sfavorevole (vento contrario di 0,3 metri al secondo) e taglia il traguardo in perfetta solitudine. Il tempo del cronometro è accompagnato da un boato: 19"20. No, ancora meglio: la successiva correzione indica 19"19. È il suo nuovo record del mondo. È un altro muro che viene giù.

domenica 9 agosto 2009

10 agosto notte di San Lorenzo, notte di stelle cadenti



La Notte del 9 e 10 agosto rappresenta la notte delle stelle cadenti, infatti durante questa notte è possibile in molte parti d'Italia osservare e godere di questo fenomeno spettacolare regalato dal cielo notturno.

Nel periodo estivo, e precisamente dalla fine di luglio fino al 20 agosto, le perseidi, ossia uno sciame meteorico vengono attraversate dall'orbita terrestre creando una vera e propria pioggia meteorica.

Il picco di visibilità si concentra intorno al 12 agosto, con una media di circa cento di scie luminose visibili ad occhio nudo e a tutte le ore dalla Terra. Questo sciame è tra i più rilevanti tra tutti quelli che incrociano il nostro pianeta nel corso della sua rivoluzione intorno al Sole.

La cometa che ha generato questo sciame è la Swift-Tuttle, che ha un nucleo che misura circa 10 km e il cui ultimo passaggio al perielio è stato nel 1992, e il prossimo sarà nel 2126. Le meteore che noi possiamo osservare sono particelle rilasciate durante le orbite passate della cometa. La velocità con le quali impattano l'atmosfera terrestre è di circa 59 km/s. Le prime osservazioni dello sciame delle Perseidi vennero fatte dai Cinesi nel 36 d.C.

Le Perseidi sono popolarmente chiamate "Lacrime di San Lorenzo" in quanto in antichità il momento di picco si collocava intorno al 10 agosto, ma attualmente si è spostato nel corso dei secoli di circa due giorni in avanti.


tratto da: www.regioni-italiane.com/notte-di-san-lorenzo-0132.htm

venerdì 31 luglio 2009

PASSO DELLO STELVIO

Il Passo dello Stelvio (2.758 m s.l.m.) è il valico automobilistico più alto d'Italia e secondo in Europa dopo il Colle dell'Iseran, il passo divide le Alpi Retiche occidentali dalle Alpi Retiche meridionali.

La strada statale omonima che lo attraversa collega Bormio e la Valtellina con Trafoi e la val Venosta. La strada, lunga circa 26 km, conta 48 tornanti sul versante altoatesino e 36 su quello lombardo.

Il passo si trova in prossimità del confine con i Grigioni svizzeri, a cui è collegato tramite il vicino Giogo di Santa Maria/Umbrail Pass ed è all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio, vicino ad importanti massicci come il Monte Livrio, l'Ortles ed il Monte Scorluzzo.

Lo Stelvio è un importante collegamento estivo specialmente per la sua vocazione turistica e sportiva, non solo per il turismo sciistico e montano, ma anche perché ambita meta di ciclisti e motociclisti.





Mio fratello, io, mio papà





e le nostre moto




28 luglio 2009

giovedì 23 luglio 2009

Tartaruga Caretta Caretta salvata a Trieste


Un giovane esemplare di tartaruga della specie Caretta Caretta e' stato recuperato e messo in salvo davanti agli stabilimenti balneari delle Rive di Trieste.
L'animale, lungo 22 centimetri e largo 19 e del peso di circa un chilo, il carapace e il resto del corpo infestato dai balani, e' stato segnalato da alcuni bagnanti presso lo stabilimento ''Ausonia'', i quali hanno chiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco che lo hanno affidato ai biologi dell'Area Marina Protetta di Miramare.
Il gruppo di intervento di Miramare l'ha sistemata nella vasca di ospedalizzazione dell'Area Marina. La tartaruga ha reagito positivamente alle cure tanto da alimentarsi autonomamente con sardine e latterini.

Letto su "Bisiacaria.com "

mercoledì 22 luglio 2009

22 LUGLIO 2009: Asia nel buio per eclissi totale


Oggi in Asia l'eclissi di sole piu' lunga del 21/o secolo. Dai villaggi dell'India del nord al Bangladesh, dal Nepal alla metropoli di Shanghai sulla costa orientale della Cina, la gente ha guardato, ballato, ha accompagnato con urla e applausi lo sparire e riapparire del sole.

L’eclissi totale di sole avviene ogni 18 anni: niente di eccezionale, dunque, Ma questa volta è stata più lunga del solito,6 minuti e 39 secondi di sole nero, uno spettacolo che si verifica davvero poco. Lo straordinario spettacolo secondo gli astronomi non si ripetera' almeno per i prossimi 120 anni.

domenica 19 luglio 2009

LO SBARCO SULLA LUNA - 20 luglio 1969


40 anni fa l’Apollo 11 iniziava il suo viaggio che avrebbe portato l’Uomo sulla Luna, in assoluto una delle conquiste più importanti nella storia dell’umanità.


La prima impronta, rimasta immortalata in una foto che è diventata un’icona di quel giorno straordinario,

fu lasciata da Neil Armostrong che era anche il comandante della missione Apollo 11, lui scese con cautela la scaletta, toccò la polvere lunare e disse la famosa frase: “Un piccolo passo per un uomo, un balzo da gigante per l’umanità”; il secondo uomo era Buzz Aldrin mentre il terzo Michel Collins.

martedì 7 luglio 2009

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO di Carlo Collodi




128 anni fa, il 7 luglio 1881 fu pubblicata la prima parte de “Le Avventure di Pinocchio“ sul quotidiano Giornale per bambini




Pinocchio - burattino umanizzato nella tendenza a nascondersi dietro facili menzogne e a cui cresce il naso in rapporto ad ogni bugia che dice - nella prima versione del racconto moriva, impiccato a causa dei suoi innumerevoli errori.



Solo nelle versioni successive, pubblicate a puntate su un quotidiano (il Giornale per bambini), la storia venne modificata con il classico finale che oggi si conosce, con il burattino che assume le fattezze di un ragazzo in carne ed ossa.

lunedì 29 giugno 2009

domenica 7 giugno 2009

LA NOSTRA FAMIGLIA A ...... 4 ZAMPE

LA NOSTRA FAMIGLIA A 4 ZAMPE E' MOLTO NUMEROSA.

c'è ASTRA, la bellissima e bravissima dalmata




ci sono TARTA e RIGA (due tartarughe d'acqua molto particolari)



c'è CRIC (il criceto)



ci sono i pesci rossi (nella vasca in giardino)



c'è CRA CRA (uno spendido rospo venuto da chissà dove nella nostra vasca dei pesci rossi)



c'è PIPPO (un canarino super cantante che canta a squarciagola tutto il giorno)

sabato 6 giugno 2009

TETRIS COMPIE 25 ANNI


Tetris è un videogioco di logica e ragionamento inventato da Aleksej Pažitnov il 6 giugno 1984 mentre lavorava per l'Accademia Russa delle Scienze di Mosca, Russia.
Il gioco ha iniziato ad avere popolarità alla fine degli anni ottanta, ulteriore popolarità derivò dall'essere venduto in bundle con la prima versione del Game Boy. Inoltre è stato dichiarato uno dei dieci videogiochi più importanti di sempre da Henry Lowood della Stanford University, nel marzo 2007.
I vari pezzi del gioco di Tetris si chiamano tetramini, ciascuno composto da quattro blocchi, i tetramini cadono giù uno alla volta e il compito del giocatore è ruotarli e/o muoverli in modo che creino una riga orizzontale di blocchi senza interruzioni. Quando la riga è stata creata, i mattoni spariscono e i pezzi sovrastanti (se ce ne sono) cadono a formare nuove linee.

tratto da wikipedia

martedì 2 giugno 2009

2 GIUGNO: festa della Repubblica


La Festa della Repubblica italiana è festa nazionale.
In questa data si ricorda il referendum istituzionale indetto a suffragio universale il 2 e il 3 giugno 1946 con il quale gli italiani venivano chiamati alle urne per esprimersi su quale forma di governo, monarchia o repubblica, dare al Paese, in seguito alla caduta del fascismo. Dopo 85 anni di regno, con 12.718.641 voti contro 10.718.502 l'Italia diventava repubblica e i monarchi di casa Savoia venivano esiliati.

Tratto da wikipedia

sabato 30 maggio 2009

Il "Big Ben" di Londra compie 150 anni.


Domani compirà 150 anni.
Comunemente chiamata Big Ben, che è il soprannome della campana al suo interno, la torre di 96 metri domina il parlamento britannico lungo il Tamigi. La campana principale (cioè il vero e proprio "Big Ben") pesa 13,5 tonnellate, suona ogni quarto d'ora e il suo suono è sentito in un raggio di circa due chilometri. I quadranti misurano 8 metri, la lancetta delle ore 2.7 metri e quella dei minuti 4.3 metri. Dal 1994 il Big Ben è illuminato da un sistema di 112 lampadine.
Tre volte alla settimana, l'orologiaio Paul Roberson sale i 334 gradini per arrivare in cima alla Clock Tower di Londra e sistemare l'orologio più famoso del mondo.

Foto e notizie tratte da vai siti

domenica 24 maggio 2009


LUNEDI 25 E MARTEDI 26 MAGGIO 2009 "GIORNATE VERDI" CON LA SCUOLA A PIANI DI LUZZA

---------------------------------------------------------

Piani di Luzza è una ridente località situata nelle vicinanze di Forni Avoltri, in provincia di Udine (Italia) a circa 1100 m sul livello del mare, e a pochi chilometri dalla località di Sappada, (1250-2690 m sul livello del mare).
Il villaggio turistico sportivo è composto, oltre che dalle strutture alloggiative e la ristorazione, anche da moderni impianti sportivi, incastonati in una cornice naturale ed ambientale di rara bellezza, in una posizione incantevole a ridosso delle Dolomiti Pesarine,le montagne, i boschi, i prati ed i torrenti, contornano tutto il villaggio, presso il centro turistico sono a disposizione campi di calcio, campi di basket e pallavolo, un maneggio esterno, una piscina coperta e riscaldata da 25 m regolamentare, un bagno turco, una sauna, un solarium esterno,una vasca per idromassaggio,un solarium UVA interno, un laghetto per corsi di canoa e tanti chilometri per passeggiate a piedi o in mountain-bike, d'estate e d'inverno.
Presso il centro è possibile effettuare il tiro con l'arco, giocare a tennis, a mini golf, praticare pattinaggio o cimentarsi presso la palestra di roccia.

tratto dal sito www.getur.com

domenica 17 maggio 2009

MITICO INTER !!!!!!!!!!!!!!

Areagratis host


SIAMO NOI! SIAMO NOI! I CAMPIONI DELL'ITALIA SIAMO NOI!!!

SIAMO NOI! SIAMO NOI! I CAMPIONI DELL'ITALIA SIAMO NOI!!!

SIAMO NOI! SIAMO NOI! I CAMPIONI DELL'ITALIA SIAMO NOI!!!



Ormai è matematicamente certo: l'Inter conquista il quarto scudetto consecutivo, il 17° della sua storia.

Grande Inter

Areagratis host

sabato 9 maggio 2009

Auguri Mamma



immagine trovata nel sito/www.fantasiando.net (grazie Lu!)

venerdì 8 maggio 2009

10 MAGGIO: FESTA DELLA MAMMA auguri a tutte le mamme del mondo


Cara mamma ho un’idea per la tua festa
che mi gira da giorni per la testa!
Mamma, per me tu sei speciale
e ti meriti un dono “originale”.
Sai quella cosa che non trovi mai,
quella cosa che vorresti ma non hai?
Mi dici : “No…non ora! Non adesso!”
e io guardo l’orologio un po’ perplesso:
c’è qualcosa che ti fa correre in fretta
come un treno che passa e non aspetta,
che ti dà ansia e preoccupazione…
Ma cara mamma, ho la soluzione!
Ti regalo il dono più prezioso:
il tempo dei sogni e del riposo,
il tempo che rilassa e che rinfranca
per quando torni a casa stanca stanca,
il tempo di una gran bella risata
per quando sei nervosa ed arrabbiata,
il tempo di leggere un libro che ti piace
per quando vuoi restare in santa pace
e il tempo delle coccole e dei baci
per quando voglio dirti che mi piaci
ma tieni stretto il tempo,
non deve più scappare:
voglio avere tutto il tempo
di starti ad abbracciare…

Autrice: Simona Maiozzi
www.letturacheavventura.it

mercoledì 6 maggio 2009

L'AUTO DA CORSA CHE VA A CIOCCOLATO


Un gruppo di scienziati ha presentato ieri quello che sperano diventi uno dei più veloci veicoli a biocarburante del mondo: è un'auto 'da corsa' alimentata con scarti di fabbriche del cioccolato e fibre vegetali, costruita con pezzi ricavati da fibre vegetali (carote per lo sterzo e schiuma di olio di soia per i sedili).
La velocità-obiettivo del progetto:230 all'ora, fino ad ora è stata testata a basse velocità ma tra qualche settimana verranno effettuate le prime prove su circuito.
Il project Manager James Meredith dice che il suo modello mostra come sia possibile costruire un'auto veloce, efficiente ed eco-compatibile: all'Università di Warwick sono tutti entusiasti delle prestazioni del veicolo, tanto da averlo realizzato rispettando scrupolosamente tutte le specifiche necessarie a partecipare ad un campionato di Formula3.
Intanto si potrà ammirare l'auto al cioccolato in varie occasioni, tra le quali il Gran Premio d'Europa e il Festival Inglese della velocità che si tiene a Goodwood.
Foto e testo ricavati dal sito: "futuroprossimo.blogosfere.it"

STORIA DELLA PALLA

Nell'antichità i bambini greci e romani giocavano con biglie di terracotta e palle di cuoio, imbottite con lana o piccoli semi.In alcuni episodi dell'Odissea si narrano storie di fanciulle, che vengono sorprese da stranieri o sconosciuti mentre giocano in riva al mare con la palla; il più famoso è quello di Ulisse, naufrago nell'isola dei Feaci che sorprende la principessa Nausica mentre gioca con le sue ancelle.Nella Grecia antica, quando il tempo destinato allo studio era terminato, bambini e ragazzi organizzavano appassionanti partite di un gioco simile all' hockey e al calcio.A Roma le palle avevano diversi nomi, in rapporto alla loro dimensione; orpesta, ad esempio, era il giocattolo preferito dai bambini più piccoli, mentre ragazzi e adulti, giocavano con palle di dimensioni maggiori. Negli affreschi dipinti sulle pareti dei castelli edificati nel Medioevo e dei palazzi rinascimentali si possono ammirare di frequente scene di vita quotidiana come la caccia, il ballo e il gioco della palla.

A Firenze, durante il governo dei Medici, le varie contrade si sfidavano in partite di calcio che talvolta sfociavano in zuffe collettive. In Francia, prima che scoppiasse la rivoluzione che avrebbe tolto al re il potere assoluto, la pallacorda, molto simile al tennis moderno, era il gioco più in voga. La palla, dunque, ha accompagnato l'umanità lungo il cammino della storia e ancora oggi offre a grandi e piccoli piacevoli e serene ore di gioco.

TRATTO DAL SITO www.ilpaesedeibambinichesorridono.it

giovedì 30 aprile 2009

GUINNES DEI PRIMATI





L'uomo più alto del mondo,Bao Xishun, è alto 2, 36 metri mentre l'uomo più piccolo del mondo, He Pingping, è alto 73 centimetri.
La donna con le gambe più lunghe del mondo, 132 cm di lunghezza, è Svetlana Pankratova.
L'uomo più grasso del mondo, Manuel Uribe, pesa 550 kg.

TRIESTE: una bellissima foto della Piazza


« Trieste ha una scontrosa grazia. Se piace, è come un ragazzaccio aspro e vorace, con gli occhi azzurri e mani troppo grandi per regalare un fiore, come un amore, con gelosia. »
(Umberto Saba)

sabato 18 aprile 2009

22 aprile "Giornata Mondiale della terra"


Il Giorno della Terra, in inglese Earth Day è il nome usato per indicare due diverse festività, una che si tiene annualmente ogni primavera nell'emisfero Nord del pianeta, ed un'altra in autunno dedicate all'ambiente ed alla salvaguardia del pianeta Terra. Le Nazioni Unite celebrano questa festa ogni anno nell'equinozio di marzo ma è un'osservanza per la maggior parte dichiararla il 22 aprile di ciascun anno. La festività è riconosciuta da ben 175 nazioni e viene celebrata da quasi mezzo miliardo di persone.
Questo secondo Earth Day fu celebrato a livello internazionale per la prima volta il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Nato come movimento universitario, nel tempo l'Earth Day è divenuto un avvenimento educativo ed informativo. I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l'inquinamento dell'aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili.
Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell'uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e l'energia, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.
tratto da Wikipedia

giovedì 9 aprile 2009

PASQUA




Mancano pochi giorni per le feste pasquali, auguro BUONE FESTE a tutti.

domenica 5 aprile 2009

Buona settimana a tutti !!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Speriamo che il tempo migliori e arrivi finalmente la primavera!
Auguro una buona settimana a tutti allo sgorgare di questa sorgente.

sabato 28 marzo 2009

SABATO 28 MARZO: ORA LEGALE


Nella notte tra sabato 28 e domenica 29 marzo lancette avanti di un’ora: scatta l’ora legale, che resterà in vigore fino alla notte tra il 24 e il 25 ottobre. Termina così il periodo di ora solare che ha accompagnato i cinque mesi invernali.

sabato 21 marzo 2009

PRIMO GIORNO DI PRIMAVERA






Oggi, 21 marzo, è il primo giorno di primavera!

venerdì 20 marzo 2009

Il 22 marzo sarà la Giornata Mondiale dell'Acqua


Nel 1993 l'Assemblea delle Nazioni Unite ha proclamato che ogni anno, il 22 marzo, si celebrasse la Giornata Mondiale dell'Acqua: la carenza di acqua è una emergenza mondiale e in alcune aree del pianeta è una vera e propria catastrofe.

Con semplici pratiche quotidiane si può non sprecare la risorsa più importante del pianeta; si puo' scoprirlo visitando il sito www.portatoridacqua.it

tratto da www.legambiente.eu